Ancelotti

I forum di AllenatoriCalcio.it

Preparazione psicologica
Gli allenatori sono consapevoli che quanto i giocatori dimostrano in allenamento ed in partita sono fattori importanti per spiegare e giustificare il loro rendimento. Le sconfitte vengono spesso attribuite a variabili di tipo psicologico (mancanza di concentrazione, poca tensione, fiducia in sé stessi, ecc. Si cerca, perciò, la spiegazione di un insuccesso nella “mentalità” della squadra. Ma e' possibile concretizzare in termini obiettivi questi parametri? Ci sono delle abilità psicologiche maggiormente sviluppate in ogni giocatore ed altre che abbiano necessità di un ulteriore approfondimento? Come identificarle?
[scritto da Rosario Cicero]
02/05/2012
   
Carissimo Rosario, parto da un'osservazione: se è vero che in moltissimi casi le sconfitte vengono attribuite a fattori di ordine mentale, perchè allora non dedicare una parte dell'allenamento alla preparazione mentale? In tal senso un percordo di Allenamento Mentale può essere indirizzato al singolo giocatore e/o al gruppo squadra, con particolare attenzione anche al supporto dell'allenatore (senza naturalmente confondere i ruoli: lo psicologo deve essere una risorsa per la squadra ed il mister, mai un antagonista). Un programma di Mental Training prevede diverse fasi e l'utilizzo di tecniche e strategie integrate in un metodo ben preciso. In questa direzione, per rispondere alla tua domanda, esistono delle tematiche e dei parametri generali su cui lavorare sia a livello individuale che di gruppo. Sto parlando di motivazione, attenzione e concentrazione, gestione delle emozioni, gestione della gara, gestione dell'ansia e dello stress e via discorrendo. Ma ogni giocatore è diverso dall'altro. Ognuno di loro avrà capacità più o meno sviluppate, punti di forza, da potenziare ancor di più, ed altri meno forti, da costruire e migliorare. In linea generale, attraverso un percorso di Allenamento Mentale, si lavora con lo scopo di potenziare la dimensione mentale al servizio della prestazione (unico aspetto totalmente controllabile del gioco, in contrapposizione al risultato, spesso incontrollabile), sia in presenza che in assenza di problematiche vere e proprie. Per identificare le abilità mentali da potenziare a volte basta un pò di buon senso o di auto-consapevolezza. Altre volte invece è opportuno l'intervento di un professionista che sappia guidare il giocatore verso la direzione più adeguata per lui. Spero di aver risposto alle tua domanda. In bocca al lupo! Davide Milone www.psicologia-sportiva.it
[scritto da Davide Milone]
04/05/2012
   


Nuova risposta
 
  Descrizione  
  Autore  
  E-mail  
   Indicando la tua e-mail, verrai informato di tutte le altre risposte che verranno inserite.